Remmy, il sensore anti abbandono capostipite di tutto

Remmy, il sensore anti abbandono capostipite di tutto

19 Febbraio, 2020 Off Di Kurt Jacobs

Quando si parla di sicurezza dei bambini in auto, tutti si è sensibili all’argomento. In particolare dopo l’avvento della legge a tutela dell’abbandono dei bimbi in auto, per disattenzione, data la gravità del problema tutti si è corsi ai ripari, e a Marzo 2020 cominciano a scattare i controlli di sicurezza in auto per chi si sarà messo a norma.

Nel panorama di tutti i dispositivi anti abbandono disponibili, spicca per semplicità Remmy Car Baby Alert, il pioniere di tutti i dispositivi iper tecnologici.

Economico all’ennesima potenza semplice da installare e da usare. Si trova in commercio in modelli singoli e doppi.

Risulta venduto a partire dal 2013 da ben 7 anni, il primo ad uscire con questa finalità.

E’ stato concepito addirittura 5 anni prima, dopo un fatto di cronaca che raccontava di una bambina di Lecco lasciata per 2 ore in auto dalla mamma, che spinse il fondatore di Remmy Michele Servalli a creare un dispositivo tanto semplice quanto efficace per avvisare un genitore in caso di una dimenticanza fatale ma equamente possibile nel tran tran e nella frenesia della vita quotidiana.

Purtroppo si tratta di episodi tutt’altro che isolati, tanto che circa il 20% dei bambini rischiano di incorrere in questo tipo di problema. Va da sé che con l’aumentare delle temperature, l’abitacolo dell’auto serrato può diventare pericolosissimo per i piccoli.

Il Più delle volte ci si ricorda, perché magari un oggetto, come una borsa porta pc o altro ci fanno ricordare di tornare in auto dopo pochi minuti, ma in altri casi se abbiamo tutto a portata di mano si può dimenticare e causare dei problemi irrecuperabili.

Per questo 7 anni fa nasceva Remmy, una piastrina messa sotto il seggiolino auto, con una presa accendisigari, che suona all’interruzione del sistema elettrico in auto.

Semplice no? Ma efficace e necessario a dir poco.

La semplicità è alla base di tutto, e anche il costo contenuto fanno di Remmy un dispositivo molto versatile e richiesto. Disponibile su Amazon, su molti siti di vendita e recensioni dispositivi per bimbi e per auto, e su e-commerce dedicati.

A differenza dei suoi colleghi Remmy non interagisce con smartphone e non usa la tecnologia Bluetooth, perché dopo un primo studio di attuazione si pensò che il livello di sicurezza non fosse garantito: cellulare scarico, rete non disponibile, o altro tipo una chiamata attiva può non far funzionare correttamente il dispositivo esponendo sia genitore che bimbo di nuovo al problema.

Se la legge dovesse effettivamente imporre comunque la comunicazione orientata agli smartphone con gli avvisatori telefonici, anche Remmy Quest’anno doterà il dispositivo Smart Remmy di tecnologia per effettuare questi tipi di alert.

E tu hai già scelto il dispositivo anti abbandono per il tuo seggiolino? Qual’è per te il più adatto?